Aromatiche/Erbe selvatiche commestibili/Inverno/Piante in vaso/Ricette/Rosmarino/Vasi e contenitori

Aromatiche d’inverno

COME Crescerle in vaso, PER portare i profumi dell’estate nel cuore dell’inverno

Si avvicina la fine di novembre, e con lei i primi geli, l’orto e il giardino si avviano al riposo invernale. Ma questo non significa dover rinunciare ai profumi delle aromatiche fresche, indispensabili in cucina e per rallegrare le finestre di casa.

aromatiche in terrazzo

Rosmarino, salvia e timo: tra le erbe aromatiche, sono alcune delle più resistenti al freddo, che sopportano tranquillamente i mesi invernali. Conosciamole meglio:

RosmarinoRosmarinus officinalis: presente in quasi tutti gli orti e giardini del nostro Paese, può avere portamento eretto o ricadente; quest’ultima forma è molto indicata per rivestire muretti assolati o per essere impiegata in giardini a gradoni, dove diventerà velocemente un folto tappeto profumato, con fiori blu tra maggio e giugno. Nella forma eretta può essere facilmente potato a siepe diritta o arrotondata.

SalviaSalvia officinalis: oltre che utile in cucina per il suo inconfondibile aroma, la salvia è anche una pianta dal grande valore ornamentale; con le sue belle foglie ovali, grigio argento, rischiara il giardino e gli arbusti di salvia sono i compagni ideali per mettere in risalto dei fiori bianchi o blu. Esistono anche varietà a foglia colorata, tutte ugualmente aromatiche e profumate, come S. purpurascens, con foglie porpora, o variegata di verde, bianco e rosa, come S. tricolor. Per infoltire il cespuglio e avere sempre foglie nuove, basta asportare i fiori.

TimoThymus: rusticissimo, ottimo in cucina per qualsiasi piatto di pollo o pesce grazie al suo aroma leggermente agrumato. E’ una pianta compatta, a piccolo cespuglio sempreverde, che si autosemina con facilità.

aromatiche davanzale

Per garantire il benessere di queste piante, bastano dei semplici accorgimenti. Prima di tutto, la scelta del vaso: per davanzali e balconi, meglio che sia leggero e facilmente trasportabile al riparo, in caso di previste intense gelate. Sceglietelo in tono con il colore dei vostri infissi, o volutamente in contrasto: per la mia finestra in noce, ho scelto un tris di vasi Veca color bronzo, con un effetto brina, leggermente perlescente in superficie. Disponibili in molte misure, si adattano benissimo alla profondità del davanzale.

aromatiche davanzale2

Il rischio maggiore per queste erbe d’inverno è il ristagno d’acqua, che con il gelo notturno può trasformarsi in ghiaccio e bruciare le radici. Per evitarlo, esponete i vasi a sud o a ovest, in modo che stiano esposte al sole almeno per 4-5 ore e bagnate con moderazione, di preferenza al mattino, in modo che il terriccio abbia il tempo di disperdere l’umidità in eccesso durante la giornata. Bagnare una volta ogni dieci giorni può bastare, se non c’è vento secco; anche meno frequentemente, se vivete in un clima tendenzialmente umido. Per una protezione in più, si può creare uno strato isolante inserendo la pianta in un vasetto dal diametro più piccolo di due-tre centimetri rispetto a quello scelto, e riempire lo spazio tra i due vasi con del terriccio, meglio se mescolato con poca sabbia.

aromatiche tris

Così protette, le vostre aromatiche preferite potranno vivere su un davanzale o su un balcone vicino alla cucina, pronte a regalare aromi freschi ai vostri piatti durante tutto l’inverno.

 

Annunci

2 thoughts on “Aromatiche d’inverno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...