Kaki/Piante da frutto/Ricette/SeguiLeStagioni

Il kaki, l’albero delle 7 virtù per #SeguiLeStagioni ❧

Ottobre, tempo di primi fuochi e prime nebbioline, foglie colorate, ombre lunghe: il giardino inizia la festa dei colori d’autunno. Ancora una volta la natura ci viene incontro nel proporre frutti colorati, zuccherini e serbevoli, per assicurarci una scorta di dolcezza e buonumore per l’inverno.

kaki-2

Uno dei protagonisti del mese è il kaki, detto anche Loto del Giappone o Mela d’Oriente. Viene definito dai cinesi come l’albero delle sette virtù:  è longevo; dà grande ombra con la sua chioma; dà agli uccelli la possibilità di nidificare fra i suoi rami; non viene attaccato dai parassiti; le sue foglie, gialle, rosse e arancio in autunno sono molto decorative; il legno dà buon fuoco; infine, le sue foglie si trasformano in abbondante humus quando cadono a terra.

Cosa c’è nella tua borsa della spesa?

Ecco la lista di #SeguiLeStagioni per il mese di Ottobre

Leggi e condividi con #SeguiLeStagioni

seguilestagioniottobre

In cucinaIl frutto del kaki ha un sapore particolare, o si ama o si odia, poichè l’alto tasso di dolcezza lo rende inviso a molti palati. La consistenza gelatinosa rende difficile (e non proprio elegante) il consumo fresco; trasformandolo in crema si può gustare in accompagnamento a tortini, meringhe, panne cotte, dolci a base di ricotta poco zuccherati. L’aggiunta di una punta di limone fornisce giusto una leggera nota acidula, che protegge il colore ed esalta il gusto del frutto senza snaturarlo. Per questa ricetta meglio utilizzare i kaki a polpa morbida, come la varietà ‘Tipo’, più lavorabile, anzichè quelli a polpa soda come ad esempio i ‘Mela’.

Crema di cachi

Ingredienti necessari per porzione

1/2 frutto di kaki se la crema è per accompagnamento, 1 frutto intero se viene servita da sola

1 cucchiaino raso di zucchero

il succo di uno spicchio di limone

 

Procedimento

Lavate e sbucciate i kaki; togliete eventuali semi, unite subito il succo di limone e riducete in crema con l’aiuto di un frullatore ad immersione. Regolate di zucchero, se necessario (sempre con parsimonia). L’autunno è servito!

 

Note di coltivazioneDiospyros kaki (comunemente detto cachi o kaki) è un albero da frutto originario dell’Asia orientale , diffuso in Cina e Giappone, appartenente alle Ebenacee.

frutti-kaki-2

Gialli, grandi e rotondi, i kaki maturano a poco a poco fino ad arrivare a un caldo rosso aranciato. Se non raccolti, i frutti rimangono sulla pianta a lungo, anche dopo la caduta delle foglie, facendo somigliare la pianta ad un albero di Natale naturale; particolarmente suggestivo sotto la neve, con i rami spogli con appese tante lanterne rosse, molto gradite agli uccelli.

A seconda della varietà, i frutti possono essere colti quando sono ancora sodi e croccanti (Kaki mela), e sono immediatamente commestibili; nel caso invece si tratti del Kaki Tipo, i frutti sono da raccogliere quando sono ancora duri ed hanno iniziato a colorarsi di arancione, e vanno riposti in una cassetta insieme a delle mele, che grazie alla produzione di etilene contribuiscono alla maturazione dei kaki. Se si salta questa fase detta di ammezzimento, i kaki daranno all’assaggio la sgradevole sensazione di bocca legata, di allappamento, dovuta ai tannini contenuti nella polpa.

Quando decidiamo di ospitare un kaki nel nostro giardino, occorre dargli spazio: diventa un albero maestoso, raggiunge facilmente i 6-8 metri sia in altezza che in larghezza. Amico del giardiniere pigro, non desidera potature, si lascia crescere spontaneamente nella sua forma globosa a rami arcuati. E’ talmente bello che merita un posto da cui possa essere visto anche da dentro casa: lo spettacolo tardo autunnale è magnifico. Non siate parsimoniosi nella concimazione della buca d’impianto: abbondate con concime organico e stallatico e non fate mancare acqua, soprattutto durante la prima estate. In seguito farà tutto da solo, è lento nel partire ma dal 3° o 4° anno inizierete a raccogliere diverse cassette di frutti, anche oltre il quintale. Buona ragione per invitare famiglia ed amici ad una festa del raccolto!

#SeguiLeStagioni

Sono onorata di fare parte del gruppo di blogger che si sono riunite sotto l’ombrello di questo nuovo progetto, che mette al centro la riscoperta dei frutti, degli ortaggi e delle fioriture di stagione. Basta verdure insipide, pomodori pallidi e frutta a 3.000 km… Frutta e verdura vanno mangiate quando è il loro momento, sono più saporite e ricche di nutrienti e vitamine. Scegliamo italiano, che è bene, locale, che è ancora meglio, e quando arrivano in cucina consultate le ricette delle blogger di #SeguiLeStagioni !

#SeguiLeStagioni sulla Pagina Facebook

#SeguiLeStagioni sulla bacheca Pinterest

Partecipano con me

❧  ALISE HOME SHABBY CHIC
❧  COCCOLATIME
❧  COSCINA DI POLLO
❧  DUE BIONDE IN CUCINA
❧  LA GALLINA ROSITA
❧  LA MIA CASA NEL VENTO
❧  LE PASSIONI DI ANTONELLA
❧  LISMARY’S COTTAGE
❧  PENSIERI E PASTICCI
❧  SENTO I POLLICI CHE PRUDONO
❧  S&V A COLAZIONE
❧  ULTIMISSIME DAL FORNO
❧  VITA DA FATA IGNORANTE

Salva

Salva

Salva

Salva

Annunci

4 thoughts on “Il kaki, l’albero delle 7 virtù per #SeguiLeStagioni ❧

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...