Aromatiche/Gigli/Rosmarino/Vasi e contenitori/Veca

Idee di arredo estivo per abbellire il terrazzo del nostro appartamento

Torna l’estate e con essa la voglia di trascorrere del tempo all’aria aperta, soli o in compagnia, sul terrazzo del nostro appartamento. Profumi e colori esaltano anche lo spazio più piccolo, magari celando qualche difetto o una vista non proprio bella: quali fiori e piante scegliere?

arredo_estivo11

Per un effetto davvero opulento, puntate sulle petunie, colorate e inarrestabili nella produzione di fiori, purchè non si faccia mancare loro abbondante acqua, anche ogni giorno. Un piccolo trucco è quello di ricorrere ai vasi con riserva d’acqua, magari in accordo o in contrasto con il colore dei fiori che avete scelto, come questi, che vi consentiranno di diradare un po’ gli interventi con l’innaffiatoio. Un terrazzo ombreggiato è bellissimo se inondato di edere a foglia piccola, variegate crema: in questo caso privilegiate dei contenitori scuri per esaltarne il colore, e abbinatele a piccoli fiori bianchi e profumati, come i garofani.

Guidate i rami delle rose rampicanti acquistate in primavera sopra ad un grigliato da fissare al muro: ne esistono anche in materiale plastico, a prima vista del tutto uguali ad un pesante ed elaborato grigliato in ferro battuto. Fissate gentilmente i rami alle volute del grigliato, con della rafia o dei legacci non troppo stretti: devono permettere il naturale ingrossamento dei rami della rosa.

arredo_estivo7

A sottolineare la portafinestra, disponete uno o due vasi ai lati, magari con piante profumate che diffonderanno nell’aria la fragranza al passaggio, come aromatiche e lavanda, anche in piccoli vasi a disposizione della cucina.

Per una soluzione di grande impatto visivo in tutte le stagioni, con scarsa manutenzione, allestite un vaso con rosmarini e gigli: il verde del rosmarino abbellirà il terrazzo anche d’inverno, in estate si uniranno a lui i profumatissimi fiori a tromba del giglio, adatti anche da recidere, che fioriranno anno dopo anno senza che voi dobbiate preoccuparvi di nulla o quasi. Un vaso ampio è quello che ci vuole per fare spazio alle radici robuste del giglio, che si moltiplicherà spontaneamente stagione dopo stagione. Fate attenzione al peso del vaso, poiché non tutte le solette sono in grado di reggere il peso di un imponente vaso in terracotta riempito di terriccio: io ho risolto la questione con i vasi festonati di Veca, belli come il cotto, ma leggerissimi.

arredo_estivo3

Scegliete due, massimo tre piantine di rosmarino, ben accestite alla base e con una forma arrotondata regolare, con i rami centrali leggermente più alti degli altri: sarà più facile in seguito mantenerne la struttura e la forma aggraziata. Disponetele nella parte più vicina al bordo del vaso, dopo aver steso un fondo di argilla espansa di una decina di cm e aggiunto terra da orto arricchita con concime pellettato organico. I bulbi di giglio vanno posti delicatamente a circa 15 cm di profondità, in quanto tendono a sviluppare le radici sul tratto sotterraneo del fusto che scaturisce dal bulbo. Unica eccezione, il Lilium candidum, il Giglio della Madonna: a differenza degli altri, si pianta in autunno, ad appena 5 cm di profondità; è un giglio rusticissimo, quello tipico dei giardini e degli orti delle nostre nonne, e si adatta anche al terreno più povero ed argilloso.

Tenete umido, ma non zuppo, il terriccio fino a che le piantine non si saranno affrancate e avranno iniziato a sviluppare nuove foglie e rametti, sicuro segno di attecchimento. Entrambe le piante amano il sole e non sono ingorde di acqua, il vaso potrà quindi passare l’estate sul terrazzo in tutta sicurezza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...